Praticare l’Open Science nelle scienze della Terra e dell’ambiente

Bookmark and Share
UPCOMING

Date(s): 24 November 2020 | 26 November 2020 | 01 December 2020 | 03 December 2020

Un ciclo di 4 webinar per conoscere i principi della scienza aperta e approfondire aspetti e strumenti specifici per le Scienze della Terra e dell’ambiente. 

locandina OS scienze terra

L’attuale sistema delle riviste ad abbonamento con cui i ricercatori si scambiano informazioni e conoscenze limita e impoverisce il meccanismo di verifica e controllo dei risultati ottenuti da parte dei “pari” e di tutta la comunità scientifica, nonché la fertilizzazione di nuove idee. Inoltre in questo sistema si trascura di dare accesso a una parte fondamentale per il sostegno di quanto si riporta negli articoli pubblicati: i dati. 

L’Open Science è un modo di fare ricerca improntato alla trasparenza e alla collaborazione che ha l’obiettivo di eliminare le barriere di accesso e facilitare la diffusione della conoscenza. In concreto, nel quotidiano del lavoro scientifico, applicare i principi della scienza aperta può comportare l’esigenza di dotarsi di metodi e strumenti adatti che spesso sono specifici per discipline e aree di ricerca. 

Questo corso intende fornire le conoscenze di base per applicare i principi dell’Open Science e dell’Open Access alle scienze della Terra e dell’ambiente. Rivolto a docenti, ricercatori, tecnici, studenti di dottorato, assegnisti di ricerca che lavorano in questo settore, il ciclo di webinar prevede quattro lezioni di due ore e mezza ciascuna, di cui mezz’ora riservata alle domande e alla discussione. Attraverso specifici software si cercherà di favorire l’interazione e lo scambio con i partecipanti, i quali alla fine di ciascun modulo e dopo aver completato un breve questionario sugli argomenti trattati, potranno avere un attestato di partecipazione. 

Obbiettivi di apprendimento. Alla fine del corso i partecipanti:

  • saranno in grado comprendere le motivazioni alla base dell’Open Science/Open Access e le sue dinamiche;
  • conosceranno le attuali iniziative europee sull’Open Science/Open Access, e in particolare quelle legate alla loro area disciplinare;
  • avranno gli strumenti per implementare le buone pratiche dell’Open Science/Open Access nel quotidiano delle loro attività di ricerca (per esempio per la gestione e la condivisione dei dati secondo i principi FAIR, per rendere Open Access le pubblicazioni, eccetera);
  • avranno gli strumenti necessari per ottemperare agli obblighi della Commissione Europea in materia di Open Access ai dati e alla letteratura scientifica;
  • avranno le competenze di base per interagire con le  infrastrutture di ricerca nel loro settore specifico.

Programma: 

24 novembre, 14.00-16.30. Introduzione e motivazioni: Open Science e accesso ai dati scientifici.

26 novembre, 14.00-16.30. Approcci federati all’integrazione di dati scientifici multidisciplinari e servizi per l’accesso e l’utilizzo: l’esperienza dell’infrastruttura di ricerca EPOS.

1 dicembre, 14.00-16.30. Gestione dei dati della ricerca: dati Open, FAIR e DMP.

3 dicembre, 14.00-16.30. Dimostrazione pratica con strumenti e servizi per l’Open Science.

Docenti:

Daniele Bailo, INGV

Massimo Cocco, INGV

Emma Lazzeri, CNR/ISTI

Mario Locati, INGV

Alessandro Sarretta, CNR/IRPI

Comitato tecnico scientifico:

Maria Silvia Giamberini, CNR/IGG

Gina Pavone, CNR/ISTI

data management plan | Earth and Environmental Sciences | FAIR data | OA to publications | OA to research data | open access | open science

Presenters
  • Daniele Bailo, INGV

    Massimo Cocco, INGV

    Emma Lazzeri, CNR/ISTI

    Mario Locati, INGV

    Alessandro Sarretta, CNR/IRPI

  • Contact:
OpenAIRE
flag black white lowOpenAIRE-Advance receives
funding from the European 
Union's Horizon 2020 Research and
Innovation programme under Grant
Agreement No. 777541.

Subscribe

  Unless otherwise indicated, all materials created by OpenAIRE are licenced under CC ATTRIBUTION 4.0 INTERNATIONAL LICENSE.
OpenAIRE uses cookies in order to function properly. By using the OpenAIRE portal you accept our use of cookies.