LOGIN TO YOUR ACCOUNT

Username
Password
Remember Me
Or use your Academic/Social account:

CREATE AN ACCOUNT

Or use your Academic/Social account:

Congratulations!

You have just completed your registration at OpenAire.

Before you can login to the site, you will need to activate your account. An e-mail will be sent to you with the proper instructions.

Important!

Please note that this site is currently undergoing Beta testing.
Any new content you create is not guaranteed to be present to the final version of the site upon release.

Thank you for your patience,
OpenAire Dev Team.

Close This Message

CREATE AN ACCOUNT

Name:
Username:
Password:
Verify Password:
E-mail:
Verify E-mail:
*All Fields Are Required.
Please Verify You Are Human:
fbtwitterlinkedinvimeoflicker grey 14rssslideshare1
Name
Archivio Giuliano Marini
Type
Thematic Repository
Items
349 Publications
Compatibility
OpenAIRE 2.0+ (DRIVER OA, EC funding)
OAI-PMH
http://archiviomarini.sp.unipi.it/cgi/oai2
More information
Detailed data provider information (OpenDOAR)

 

  • L’incontro tra Adriano Olivetti e Franco Ferrarotti: il senso umano del lavoro

    Negli anni Cinquanta del Novecento la fabbrica-comunità costituita ad Ivrea da Adriano Olivetti, uomo e imprenditore dalla vena rivoluzionaria, fu una vera e propria “anomalia italiana”. L'articolo dà vita a un ideale confronto intellettuale con il suo “braccio destro” e sociologo Franco Ferrarotti e le “derive” delle realtà industriali attuali. Ben lungi dal non vederne le zone d’ombra o ammantarla di socialismo proudhoniano, Ferrarotti presenta l’impresa diOlivetti secondo il modello in fi...

    L’accademia dei morti viventi. Parte terza: i testi

    “Le nostre nuove tecnologie testuali ed editoriali devono riconoscere da una parte che pubblicare semplicemente i testi on-line e riuscire a riprodurre le strutture del libro in forma digitale non basta, in quanto la rete non può e non deve replicare il codice; e, dall’altra, che spostarsi semplicemente a una forma editoriale più connessa internamente non rivoluzionerà parimenti la circolazione dei testi, perché l’accento resta sul testo individuale, l’autore individuale, la mente individual...

    Letzer Zweck e Endzweck. Osservazioni critiche intorno a una questione non solo terminologica fra Kant e Hegel

    Una riflessione comparata sul significato etico e politico dei concetti di "scopo ultimo" (letzter Zweck) e "scopo finale" (Endzweck) nel pensiero dei due filosofi. All'opposizione kantiana tra un chiliasmo filosofico e un chiliasmo teologico Hegel sostituisce la dialettica tra finità e infinità nella sfera etica. Riferendo il concetto di scopo ultimo alla 'società civile', questi risolve lo scopo finale nello stato politico, ora divenuto la figura immanente del sommo bene.
  • No data provider research data found
  • Latest Documents Timeline

    Chart is loading... It may take a bit of time. Please be patient and don't reload the page.

    Document Types

    Chart is loading... It may take a bit of time. Please be patient and don't reload the page.

Share - Bookmark